Cerca

La truffa del finanziamento ai partiti

Egregio Direttore, dopo le rivelazioni sul vergognoso utilizzo del denaro pubblico da parte dei partiti,qualcuno dovrebbe spiegare perché,in un paese democratico, un cittadino è obbligato a contribuire a finanziare i partiti con cinque euro, anche nel caso non ritenga di esercitare il proprio diritto di voto,ma solo in quanto elettore.Si dice invece che si dovranno cambiare le regole,intensificare i controlli, ecc. ecc.:in pratica cambiare tutto per non cambiare nulla!Il problema è semplicemente di abolire il finanziamento pubblico,lasciando ai candidati e ai partiti l'onere delle campagne elettorali,ovvero a iscritti e simpatizzanti.Altro che la patetica giustificazione Bersaniana del rischio "populismo" in caso contrario!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog