Cerca

considerazioni

Egr. direttore, leggo spesso le lettere che le mandano i suoi lettori. In merito a queste vorrei esprimere una valutazione. Ancorchè dare consigli o colpe ai vari personaggi della politica italiana, non sarebbe forse il caso di pensare a cosa possa innescare una situazione tanto pericolosamente confusa nel nostro Paese? Non mi pare che quanto sta avvenendo sia un normale manifestarsi di eventi riconducibili a fattori di capacità o meno degli uomini di potere. Ciò cui nessuno sembra pensare è che dietro al progredire di una metastasi come stiamo vivendo ci sia una programmazione ben oculata e voluta che guida istituzioni di potere ad agire onde portare l'Italia verso qualcosa che non riesco a capire a fondo. Se ci fosse ancora l'Urss sarebbe comprensibile, ma oggi.... Vorrei in merito conoscere il pensiero di altri amici. Grazie Franco Pezzali

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog