Cerca

RIMBORSI : ACCERCHIATI E SENZA SCAMPO ?

Presi per il naso, (già da tempo anticipato da Casini)...partorito il classico topolino. L'originalità di questi politici è far sembrare normale le cose assurde. Quello che si temeva è avvenuto...con l'aggravio di una Commissione di controllo e bilanci su internet. Ma di quali rimborsi parliamo? Quando si da per accertato che...ne entrano 500, se ne spendono mediamente 100...il resto (400) si possono tesaurizzare...ma, con Titoli di Stato. Ma costoro a chi credono di parlare?Qui si ignora la benchè minima forma di taglio e di rinuncia (a qualcosa che non spetta..a cosa servì quel referendum, tanto vale farli?) ...sempre alla faccia dei soliti tar..tassati? Come Giano(bifronte), questi politici in TV, ammansiscono il popolo conogni forma di"ammiccamento", nelle loro sedi, poi,diventano tanti Mister Hyde. A questo punto, l'intendimento finale è largamente chiaro...difendere il proprio "recinto" ...che non è lo stesso della Nazione. Verrebbe da riflettere, con grande amarezza, che siamo..."accerchiati", forse potendoci rivolgere all'alta carica del Presidente Napolitano, ma anche Lui, purtroppo, avrebbe bisogno di robusta "dieta" (come ci raccontano i resoconti sull' Europa)...ed allora? Da un popolo così "abbandonato" dai propri "eletti"?Ultima dea..."lo Stellone" e pregare? Saluti. Angelo Mandara

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog