Cerca

lettera al presidente napolitano

Sig. Presidente, da quando è scoppiata la crisi in Italia, dopo le dimissioni del Presidente del Consiglio Berlusconi, lei ha iniziato a parlare agli italiani cercando di moralizzarci e di dare soluzioni ai nostri problemi. Dopo la nomina del nuovo governo formato da professori delle più importanti università italiane, i quali non hanno fatto altro che aumentare le tasse senza tagliare le spese, lei ha dichiarato in tv che c’è bisogno di “equità” ed alla riunione del volontariato ha detto che non sono degni di chiamarsi “italiani” gli evasori ed i speculatori edilizi. Lei ha rinunciato all’adeguamento del suo stipendio in qualità di presidente della repubblica, però riceve un compenso di 200.000 euro all’anno. Non era forse meglio che lei rinunciava al suo compenso? Non le basta il vitalizio che percepisce in qualità di parlamentare? In fin dei conti lei non paga affitto di casa, enel, gas, acqua, benzina, autista, guardie del corpo e tanto altro. Ma a cosa le servono 200.000 euro all’anno in più? Non l’ho sentita dire che i parlamentari prendono troppi soldi, che dovrebbero come minimo dimezzarsi lo stipendio! Questa secondo lei è “equità”? La classe politica si arricchisce alle nostre spalle, sperpera i nostri soldi, e lei parla di “equità”! Non l’ho mai sentita dire che bisogna tagliare le spese dello stato! Non l’ho sentita dire che i partiti devono rinunciare ai rimborsi elettorali! Non l’ho mai sentita dire che voi politici, da destra a sinistra, compreso lei che sono più di 50 anni che vive di politica, ci avete portato a questa situazione. Poi lei parla di “dignità”? Se gli evasori non sono degni di essere “italiani” i politici con quale nome dovrebbero essere chiamati? Ogni tanto guardi i telegiornali e le varie trasmissioni che parlano della situazione degli italiani che vivono con meno di 800 euro al mese! Guardi quello che succede a chi perde il lavoro a 50 anni ed ai giovani che non riescono a trovarlo! Per cortesia, la prossima volta che parla con i giornalisti, pensi bene a quello che dice!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog