Cerca

Persi per persi...

Caro Direttore, premesso che nulla fino ad ora è stato fatto per aiutare l'economia a riprendersi, non riesco a capire come i nostri sapienti tecnici intendano affrontare il problema. Secondo me una delle cose da imporre sarebbe obbligare le banche a mettere a disposizione delle imprese denaro fresco bloccando, nel contempo, almeno per tre anni, la restituzione dei capitali. D'altronde, mi scusi, ogni giorno i mercati penalizzano soprattutto proprio le banche causa la mancata ripartenza dell'economia. Mi sembra così naturale e semplice, invece che vedere volatilizzare in borsa miliardi di euro causa la stagnazione dei mercati, far sì che le banche mettano a disposizione delle imprese parte della potenziale perdita prima che questa venga persa in borsa proprio perché le imprese non lavorano. Tra l'altro con questa tassazione imposta oltre il limite tollerabile, dove pensano i sapienti tecnici di andarli a prendere i soldi? Dalle imprese che chiudono? Dai lavoratori licenziati che vanno ad incrementare la Cassa Integrazione? Se non si riducono drasticamente le uscite occorrerà fare un'altra manovra di prelievo, anche se a mio avviso non c'è più spazio. Ognuno di noi come prima cosa per mantenere in equilibrio la nostra famiglia ha cercato di limitare le proprie spese all'essenziale per vivere, perché ciò non viene fatto anche da chi, ritenendo di essere più bravo di noi e, magari, unto dal Signore pretende di governarci dettando regole che sono il contrario del buon senso? Quando penso che sono stato costretto a chiudere la mia azienda che avevo portato in 35 anni ai più alti livelli tecnologici riconosciutimi in molte parti del mondo, per pagare tasse spropositate, lasciando a casa una sessantina di persone tra cui tecnici bravissimi, mi monta su una incavolatura senza fine. Se entro un paio di mesi la cosa non si sistema occorre che noi cittadini volenterosi, lavoratori, di poche parole, facciamo qualcosa di serio e definitivo, magari andando a Roma a bloccare, senza armi, gli accessi dei palazzi! Basta con questi improvvisati che sono sempre vissuti alle nostre spalle!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog