Cerca

Ma quale populismo..

Irrita veramente la definizione di populismo per ogni reazione più che giustificata dei cittadini a fronte degli scandali che quotidianamente emergono dalle gestione allegra del denaro pubblico e dei "finanziamenti" ai partiti (perchè questo sono..altro che rimborsi!). E'troppo facile far scadere in discorsi banali e scontati il disgusto che ci attanaglia la mente e le viscere nel constatare che la nostra classe politica si prende gioco di noi, facendoci votare un referendum che poi rinnega continuando nella comoda abitudine di usare i soldi sottratti ad ogni cittadino per mantenere un potere ricco di sprechi, le cui azioni positive per il Paese non corrispondono minimamente ai costi serviti per sostenerlo. E' troppo facile far appello alle esigenze di spese così alte in nome della democrazia...non hanno capito che chi riuscirà a fare politica con la forza dell'entusiasmo, della passione e dei sacrifici personali forse riuscirà a far rinascere la nostra attenzione, e non la grandezza di campagne elettorali che ci stamperanno facce sorridenti che mostrano una serenità che appartiene solo a loro! Che non sottovalutino la nostra esasperazione nel constatare che i partiti parlano solo dei sacrifici nostri, e che non intendono mai essere solidali con la gente se non a belle parole...siamo ancora in grado di giudicare, di criticare e di scegliere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog