Cerca

Caro Direttore

Caro dott.Belpietro, Con la massima onestà intellettuale e reale sincerità mi congratulo per il coraggio ed il buon senso che sta dimostrando evidenziando nei suoi editoriali e negli articoli di fondo del suo giornale la drammatica e cupa situazione in cui si sono venuti a trovare decine di migliaia di piccoli imprenditori,commercianti,agricoltori ed artigiani. Con l'acqua alla gola non si ha più il coraggio di guardare negli occhi dei propri familiari, non si è più limpidi nel ragionare,si ci sente esclusi dal tessuto sociale e si ci vergogna per l'incapacità a sostenere il sostenimento dei figli e dell'azienda,di aver smarrito non per colpa propria la forza economica di pagare i dipendenti. Muoiono a decine, con un effetto domino terrificante, altri cadranno come miseri e dimenticati birilli post IMU ed Acconti Irap,Ires, etc.etc. Eppure sono il tessuto economico e sociale della nostra povera Italia!! Ma ciò che lacera di più il cuore ad un cittadino comune , in buona fede, con studi seri alle spalle, con esperienza di lavoro in più comparti e settori è la mancanza di una parola, di una sola parola,di una semplice parola da parte del Capo dello Stato. Il suo silenzio è agghiacciante e pauroso perchè spacca ulteriormente l'italia già divisa in due: quella dei privati ( imprenditori e loro dipendenti) e quelli che girono intorno all'apparato pubblico e burocratico.Muiono i figli di un Dio minore , senza apparato sindacale alle spalle, senza protezione di Cassa integrazione, mobilità, disoccupazione e in una atmosfera di ipocrita noncuranza e nella indifferenza del potere. Lasciano i loro figli nella miseria, le loro mmogli nella disperazione i loro dipendenti in mezzo alla strada. Tutto anche in contrasto con le più elementari regole economiche e l'esperienza storica che ci insegnano che a manterere la dispendiosa e spesso inefficiente barracca a cui anche tutti i componenti di questo governo appartengono sono proprio loro questi cadaveri ed i prossimi. Se proprio ai nostri sapientoni, ai nostri politici, ai nostri attuali governanti manca la solidarietà umana almeno si facessero bene i conti perchè alla fine affossare la rete dei"piccoli" significa anche che verrà il momento che nel colapasta ( visto che non sono stati in grado di tappare i buchi) non correrà più acqua nemmeno per loro. Comunque grazie per la sua coraggiosa contro-informazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog