Cerca

In nome della democrazia...

Democrazia è la giustificazione a cui si appellano i partiti ogni volta che non vogliono cambiare le cose...Sembra che i costi della democrazia debbano per forza soffocare i cittadini con balzelli quotidiani, mentre nelle alte sfere, lassù, sull'Olimpo, tutto deve scorrere senza traumi, senza minimi cambiamenti, lo sperpero legalizzato insomma, in nome della pluralità delle idee! Noi dobbiano accettare silenziosi, altrimenti arrivano le lobby!!! Il problema è che noi cittadini oramai, e a ragione, già consideriamo i partiti centri di interessi, di affari personali, ce l'hanno insegnato loro, ce lo dimostrano quotidianamente con le loro azioni...e poi si meravigliano e si preoccupano dell'antipolitica. In effetti non c'è antipolitica, l'impressione è che mai come oggi la gente si occupi di politica...siamo ANTIPOLITICI, questi politici, al punto che solo a vedere le loro note facce sorridenti ci viene la nausea, fisica, vera, a cui nessun digestivo trova rimedio!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog