Cerca

a proposito dei sacrifici imposti agli italiani

E' un fatto che dal dopoguerra la sinistra si sia appropriata della cultura Italiana.d'allora tutti i modelli culturali e sociali sono stati dettati dalla sinistra;la svalutazione della famiglia,la dissacrazione della religione e della patria,l'esaltazione della droga,la delegittimazione della scuola,la svalutazione del lavoro,la demonizzazione mediatica degli avversari politici,l'arrivo in massa degli stranieri.Tutto e' stato gestito dalla sinistra con il suo perfetto apparato propagandistico,mediatico, sindacale,giudiziario.Anche il modello culturale "Berlusconiano" non e' stato altro che la esasperazione commerciale dei modelli di non etica imposta agli Italiani dal 68.l risultato di questo quarantennale monopolio della cultura da parte della sinistra e' sotto gli occhi di tutti.Chi voleva opporsi a questi modelli culturali e' stato per anni sbeffeggiato in casa e fuori e mantenuto ai margini della societa'.Parlo del 50% degli Italiani per i quali non e' mai esistita la democrazia.Adesso con quale coraggio la sinistra chiede a noi di sacrificarci per uscire dal pantano morale ed economico in cui ci ha buttato la loro schizzofrenica propaganda?Siamo stufi di calci dei giovani,degli impiegati ed ora anche degli stranieri.Se la sola soluzione che ha la sinistra per risolvere i problemi da loro creati e' quella di chiedere la nostra pelle,e non solo metaforicamente basta vedere il numero di adulti suicidi e del quasi quotidiano massacro dei nostri anziani nelle loro case,che se la prendano in quel posto loro,i giovani,gli immigrati e l'Italia tutta.Scrivere questa lettera serviva a me ed alla mia dignita'.Poco importa se la cestinerete con un sorrisetti di compatimento.Saluti. Roma Vincenzo Chiaro

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog