Cerca

SULL'IMU : TROPPE VARIABILI E POCA CERTEZZA?

Fino all'ultimo pagamento ICI del dicembre 2007, con la messa a punto dei comodi bollettini pre-compilati, in arrivo a domicilio, si era messo a regìme un sistema comprovato...ora ricchi di altri cinque anni di tecnologia...riusciamo a voler complicare anche questo balzello? La novità : nel calcolo, si vuol passare dal numero vani ai metri quadri, poi, invece,si invita a continuare ad usare la rendita catastale, moltiplicata per 1.05, ancora per 1.60 + 20(famiglia) + 50(figlio)...prima soluzione unica, poi due,poi tre rate...da usare modulo F24 (per tanta gente che non l'ha mai neppure visto)...e se i Comuni alzassero l'attuale aliquota del 4 per mille? Insomma, tempo per approntare questo nuovo sistema c'è stato. In soccorso anchei CAF sarebbero previsti per dicembre (al saldo). Già, dimentichiamo che si è anche pensato a nuovi estimi catastali? Ma il PDL non aveva accennato ad una "una tantum"? Allora? I giornali poi ti suggeriscono che si potrebbe anche usare l'importo del "730"...aiutandoti con calcolatori che non funzionano. Pietà...per non arrivare ad esasperare gli impreparati di economia e di salute mentale... Attenzione, dovesse mai verificarsi un disallineamento risultante tra il pagamento dell'importo della vecchia ICI e la nuova...imperdonabile ; potrebbe svegliare la curiosità dell'Agenzia competente con imprevedibili conseguenze? Saluti. Angelo Mandara

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog