Cerca

LA DONNA NELLA NUOVA POLITICA

Alla luce dell'attuale panorama politico, corruzione dilagante, tesorieri che privatizzano risorse di partiti, assemblee regionali nel marasma e zeppe di inquisiti..a farci caso, nel disonore..si riscontrano soltanto "uomini" che offendono la categoria. Allora perchè non provare a fidarsi ed aumentare la percentuale di presenze femminili in posti di responsabilità ? Negli uomini, troppi casi riscontrati "nell'inclinazione" a scivolare verso la tentazione, dove la donna è più immune (se pur al momento meno presente). Nelle donne si nota meno tracotanza e supponenza...con un pò di maliziosità si potrebbe anche sostenere che, con più donne nella politica...non arriveremmo a sentire tante falsità sui finanziamenti pubblici ai partiti. La rinascita della politica potrebbe riprendere con questo augurante quadro..con una donna più integra e consapevole dell'uomo. L'augurio dello stesso Presidente Napolitano, lo considererei ancora riduttivo, se rivolto alla sola sua sostituzione. La donna, quando responsabilizzata, dimostra tutta la sua "puntigliosità" per non essere da meno dell'uomo. Per dare un'idea, nell'attuale Governo ci sono tre gentili rappresentanti..."con le palle" ...che altro !! Chissà che le donne non abbiano più innata la responsabilità di dover dare l'esempio alla Nazione per una obbligata riduzione dei costi statali? Infine un doveroso omaggio alla tenacia del Nobel, Rita Levi Montalcini ed alla 92enne attrice Franca Valeri, ancora ospite sul palcoscenico del Carignano torinese. Saluti. Angelo Mandara

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog