Cerca

I nostri soldi

Signor Direttore, a proposito di denaro nostro il rapporto di Dignity Watch mostra in maniera inequivocabile che L'UE è di gran lunga il maggior donatore mondiale di fondi per associazioni che praticano aborti, politiche antivita e anti famiglia, con quasi il 56% del finanziamento totale. I finanziamenti alle associazioni antivita passano attraverso i fondi per lo sviluppo e per la salute riproduttiva. Per il periodo 2011-2013 la Ue ha stanziato 280 milioni di Euro per programmi di miglioramento della salute sessuale e riproduttiva nei paesi in via di sviluppo. Come è ben noto dietro al termine di salute sessuale e riproduttiva si nascondono pratiche di interruzione di gravidanza, diffusione di contraccettivi abortivi, interventi di sterilizzazione anche forzate. Secondo l’indagine dell’European Dignity Watch solo nel 2007 l’Ue ha finanziato i progetti della Marie Stopes International con 3,5 milioni di euro più 9 milioni di euro per gli anni 2005 e 2009. Con questi fondi l’IPPF e la Marie Stopes International hanno promosso programmi abortivi in Bangladesh, Cambogia, Indonesia, Kenya, Sudafrica, Papua Nuova Guinea; Bolivia, Guatemala, Perù.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog