Cerca

soffocato dalle tasse

salve vorrei narrarvi la mia storia sono un cittadino dovuto emigrare all’estero per colpa di equitalia abitavo in una citta del nord ed avevamo una piccola impresa famigliare di pulizie.Il fatto sta che appena abbiamo aperto limpresa e andata piu o meno bene poi sono iniziati i problemi gli amministratori dei condomini incominciarono ad non pagarmi per mesi e mesi fino al punto di non avere piu soldi anche se andavo a chiedergli mi minacciavano di toglermi il lavoro cosi sono stato costretto ad indebitarmi sempre di piu fino al punto di non potere pagare piu tasse e certe volte anche l’affitto intanto da equitalia tutti i giorni arrivavano lettere di pagamento piu delle rate delle banche cosi andai da equitalia per dirle e accennare i miei problemi ed o trovato delle persone cosi erogante che voi neanche potete immaginare e mi dissero che alloro non gliene frega niente dei miei problemi minacciandomi di pagare e poi chiudere l’impresa cosi vado a casa e glielo dico amia moglie e gli dico anche che di un debito di 12.000e e diventato 85.000e mia moglie sentito questo non si dava pace cosi dopo qualche settimana allimprovviso e morta alleta’ di 52 anni e io sono rimasto solo o quasi 61 anni e non o tanti contributi per andare in pensione adesso ditemi voi chi mi prende piu a 61 anni a lavorare tra laltro con un figlio di 32 anni dissoccupato con due bambini cosi o chiuso limpresa e sono emigrato in germania e o subito trovato un lavoro ma con un bassisimo stipendio ma non fa niente almeno cela faccio a campare ma mi manca molto l’italia e sono sempre triste pensate che volevo scrivere a berlusconi e al suo partito se potevano aiutarmi perche vorrei tanto rientrare in italia ma o paura di equitalia anche se sono nulla tenente ormai penso che in italia non potro’ piu venire maledetta equitalia.Ps mi auguro che non mi vengono a rompere i maroni anche qui.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog