Cerca

Troppo vecchi

Signor Direttore, l’offensiva laicista contro la vita e la famiglia può, secondo gli studi, essere considerata contraria allo sviluppo. Il Rapporto del Dipartimento degli Affari Economici e Sociali delle Nazioni Unite certifica un invecchiamento della popolazione mondiale. Questo cambiamento demografico senza precedenti ora riguarda i paesi in via di sviluppo. Viene contrastata in questo modo la tesi ufficiale dell’Onu secondo la quale bisognava diminuire, anche forzatamente, le nascite per favorire lo sviluppo. Ma c’è di più. Non siamo in troppi, siamo troppo vecchi. L’invecchiamento della popolazione pone vari e seri problemi che invitano a riprendere le politiche nataliste e di aiuto alle famiglie. Avere molti giovani e godere di una superiore crescita demografica è sempre più visto come occasione di sviluppo piuttosto che come un problema. Far fruttare questo immenso potenziale umano sarebbe un'opportunità anche per la "vecchia" Europa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog