Cerca

suggerimento

La stampa è un importantissimo mezzo di comunicazione e di informazione che raggiunge tantissime persone. Per questo, come cittadini, specialmente nell'attuale così difficile situazione in cui versa l'Italia, chiederemmo che essa possa essere usata specialmente per contribuire a migliorarne le condizioni. Ci sembra fondamentale, fra tante notizie negative e preoccupanti, presentarne almeno alcune positive. Tanto per fare qualche esempio, non documentare soltanto i crolli di Pompei, le pessime condizioni idrogeologiche, i problemi delle aziende che chiudono, la disoccupazione che dilaga, ecc., ma anche qualche iniziativa volta al recupero ed alla valorizzazione dei nostri copiosi tesori artistici e paesaggistici, le numerose encomiabili attività di volontariato, certi eccellenti risultati in ricerca e innovazione, l'impegno e la creatività di chi reagisce positivamente alla crisi, adottando soluzioni alternative, ecc. Siamo certi che questo contribuirebbe a risollevarci un po' dallo sconforto che ci assale nell'apprendere tante realtà preoccupanti, susciterebbe speranza e fiducia in un possibile futuro migliore e potrebbe stimolare positive imitazioni. Anche il presidente Napolitano ha ribadito che per uscire dalla crisi occorre riacquistare fiducia in noi stessi e recuperare quella delle altre Nazioni: ciò si consegue evidenziando quanto di positivo l'Italia e gli Italiani esprimono. In riferimento ai fatti avvenuti a Romano di Lombardia e a tanti episodi difficili per motivi economici, è importante ricordare ai lettori che esiste un telefono "amico" per accordarsi con Equitalia (o Agenzia delle entrate?), quando non si riesce a pagare le tasse, fornendo anche il numero telefonico e ripetendo l'informazione anche in futuro. E' fondamentale fornire non solo questa ma tutte quelle informazioni che possono essere di aiuto ai cittadini in difficoltà per i più vari motivi. Nella certezza che la stampa possa recare contributi estremamente costruttivi, ringrazio sentitamente Renata Musolesi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog