Cerca

Il pareggio di bilancio e la nostra Costituzione.

Con la riforma dell’articolo 81 il principio del pareggio di bilancio è entrato nella nostra Costituzione. Intanto si è giunta all’approvazione di una norma di così rilevante portata senza che vi siano stati confronti fra le varie forze politiche e sociali. Stupisce il silenzio che ha accompagnato una modifica della nostra Costituzione che condiziona le scelte della nostra politica economica presente e futura. Ricordo che con la manovra “Salva Italia” si dovrebbe raggiungere l’ obiettivo del pareggio di bilancio a fine 2013. Intanto ancora oggi il rapporto fra debito pubblico e Pil è al 120% . Pertanto l’Italia, non riuscendo a contrastare il rigore imposto dalla Germania , ha voluto con una legge costituzionale rassicurare i mercati sulla sostenibilità del debito pubblico italiano. Ben sapendo che ciò non era fattibile. Bisogna solo sperare nel cambiamento della politica economica degli altri stati europei. Solo coniugando il rigore con lo sviluppo l’Italia potrà sperare di raggiungere il pareggio di bilancio e mantenere l’ “impegno solenne” preso verso l’Europa e tutti gli italiani con la modifica dell’ articolo 81 della nostra costituzione. Angelo Ciarlo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog