Cerca

Prendersela con gli immigrati

Gentile Direttore, sono uno studente di giornalismo e ho 22 anni. Mi chiedo come possiate mandare in stampa articoli come quello di Gilberto Onesto “In Italia gli immigrati evadono decine di miliardi” uscito questa mattina sul vostro giornale a pagina 15. Prima se la prende con i cinesi, rei di mandare soldi alle proprie famiglie in patria, poi è la volta degli immigrati “clandestini”, colpevoli di evadere le tasse. Ma tutto questo non è paragonabile al vero colpo di genio del giornalista: far pagare una tassa di ospitalità a tutti gli immigrati per aver sfruttato la civiltà che noi indigeni abbiamo creato con tanti sforzi durante secoli. Un bollo facile da riscuotere, insomma. Un marchio da stampare sul volto dei nostri ospiti. Le vorrei ricordare che la civiltà, se proprio ne vogliamo parlare, è nata in Africa 4 milioni di anni fa a sud-est del lago Turkana, in Kenya e che l’articolo pubblicato non rispetta le norme stabilite dalla Carta di Roma. Sono sicuro che il mio appello cadrà nel vuoto, e che domani, nella pagina dedicata alle lettere dei lettori, dimenticherete di inserire questo intervento. L’ennesima dimostrazione della linea che guida questo giornale, a dir poco a senso unico. Raffaele Nappi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog