Cerca

CINQUE PER MILLE: NON SOLO PER LA RICERCA ED IL VOLONTARIATO.

Nel consultare il sito dell’Agenzie dell’Entrate si nota che sono decine di migliaia i soggetti cui si può devolvere il cinque mille. Intanto il loro numero, negli anni, è andato sempre più aumentando. Già nel 2010 ne erano 55 mila, quasi il doppio rispetto ai 30 mila dell’anno 2006. Tra i possibili destinatari della "donazione IRPEF" sono pochi gli enti per la ricerca ( 436) , per la salute (97) e per il volontariato mentre abbondano le associazioni sportive o altro. E’dal 2006 che il contribuente ha la possibilità di destinare una quota dell’imposta sul reddito delle persone fisiche a sostegno di Enti di ricerca e di associazioni di volontariato. E’ uno strumento ritenuto utile e civile che è stato molto apprezzato dai cittadini. Comunque la miriade di enti inseriti negli appositi elenchi crea disorientamento nel contribuente. E potrebbe causare disaffezione, giacché, le finalità iniziali, nell’attuazione pratica della legge, sembrano stravolte. Considerate anche le limitate risorse disponibili - quest’anno è stata assegnata una somma di 400 milioni di Euro -, a mio avviso sarebbe opportuno ammettere solo gli Enti di ricerca e le associazioni di volontariato. Angelo Ciarlo angelociarlo@hotmai.it.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog