Cerca

sacrosanti doppioni pubblici

Abbiamo Autority per ogni settore economico dove è necessario tutelare la parte debole del rapporto - energia, comunicazioni, mercato e concorrenza, trasporti, privacy ecc. – e poi abbiamo associazioni dei consumatori (da 6 a 11 a seconda della regione) che finanziamo per le stesse finalità - fondi antitrust e altri fondi legati a iniziative più o meno seire ecc. Abbiamo istituzioni di coordinamento e leale collaborazione tra poteri quali la Conferenza Stato-Regioni e la Conferenza Unificata delle Autonomie locali nonché un Consiglio delle Autonomie locali in ogni Regione. Allo stesso tempo poi abbiamo ANCI, UPI e UNCEM nazionali e regionali. A volte gli stessi soggetti dicono una cosa in una sede e l'esatto opposto nell'altra. Paghiamo come al solito almeno due volte lo stesso servizio, purtroppo insufficiente, inefficiente. E poi vogliono parametrare l'accompagnamento in base al reddito! Può essere giusto, ma bisogna contemporaneamente chiedere almeno la stessa decurtazione (493 euro) a tutti i parlamentari, i consiglieri regionali e provinciali, i ministri e gli assessori, nonché a tutti i dirigenti di prima e seconda fascia. Se deve essere sacrificio, è sacrificio per tutti!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog