Cerca

Lettere ai politici

Ho già inviato a diversi politici molte lettere che immagino vengano cestinate. Vi chiedo di leggerle e trarne spunto per articoli che possano essere letti da tutti i politici faziosi e disonesti. Grazie Egregio Sig. Presidente, Primo: siete troppo cari come retribuzione a tutto il personale politico. E' ora che adeguiate gli stipendi e i bebefit alla media europea, tenendo presente che la Merkel percepisce uno stipendio di 9900 euro al mese. Perchè i nostri politici devono percepire di più? E' bene adeguarli alla media europea o alla Merkel. Il fatto che percepiscano degli stipendi e benefit esagerati è una cosa vergognosa, come pure sono vergognosi tutti i benefit che vi assegnate. E' ora di ridurli tutti alla media europea. Voi prendete sempre come base l'Europa: è ora che vi adeguiate anche voi. Non solo per i benefit, ma anche per tutto il resto, perchè state rubando denaro ai cittadini, che sono oppressi dalle tassazioni che state applicando. E' ora che vi vergognate di un tale comportamento e prendiate provvedimenti drastici per tutte le riduzioni necessarie del caso. 2. Finanziamento ai partiti. E' ora di toglierlo completamente, applicando il risultato del referendum fatto a suo tempo e i partiti si devono sostenere con le pure tessere acquisite dei loro simpatizzanti. 3. Dovete tagliare tutti i benefit di qualsiasi tipo. 4. Dovete tagliare l'ottanta per cento di auto blu e i politici che ne hanno diritto dovranno utilizzare i puri mezzi pubblici. 5. Togliere l'ottanta per cento di tutte le scorte ai personaggi politici che ne beneficiano. 6. Pensioni: adeguare le pensioni a livelli normali, poichè non ci siano politici, come ad esempio il presidente Amato, che percepiscono una pensione di 100000 euro al mese. Tutto deve essere adeguato e proporzionato alle pensioni che percepiscono i lavoratori normali, calcolandole sul contributo medio annuale. Ad esempio, se il metalmeccanico percepisce una pensione di 1300 euro al mese, il politico con la carica più elevata dovrà percepire massimo dieci volte quella, riducendola proporzionalmente man mano che si scende di livello. Tutti i politici, nessuno escluso, dovranno andare in pensione dopo i 65 anni di età, con una pensione massima di dieci volte rispetto a quella di un metalmeccanico, partendo dal più alto in carica e scendendo come importo proporzionalmente. 7. scorte: non si può pensare che la Pivetti continui ad avere la scorta, l'auto blu, l'ufficio con sei persone, ora che non è più in carica da tanto tempo. E' ora di finirla e che vi vergognate di come sciupate il denaro che i cittadini vi versano con tanta fatica sotto forma di tasse e che voi state gestendo in maniera indegna. Ho citato la Pivetti, ma è un nome a caso: quanti ce ne sono di questi casi? DI persone che ne beneficiano così, con conti esorbitanti? VERGOGNATEVI!! E non aggiungo altro, perchè non ci sono sufficienti parole da attribuire a persone come voi politici. 8. riduzione di tutti i costi della politica. Basterebbe che i politici preposti a questo scopo facessero come fa il buon padre di famiglia: costretti a fare delle economie forzate per fare quadrare il bilancio. E' la stessa cosa che dovreste fare voi. Restando in attesa di ricevere risposta, pur sapendovi molto impegnati, mi è gradita l'occasione per inviare cordiali saluti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog