Cerca

Lettere ai politici

sesta lettera Egregio Signor Presidente, mi permetto di dire che è inutile e non costruttivo sciupare denaro nel fare la pubblicità invitando tutti a pagare le tasse. Per far sì che tutti le paghino, il governo dovrebbe cambiare tipo di tassazione, facendo come si fa in America e in Germania: detrarre tutte le spese che una famiglia sostiene dalla dichiarazione dei redditi. In tale modo ogni cittadino richiederebbe sempre la fattura o lo scontrino fiscale, così diventando un "esattore" per conto dello Stato. Poi per evitare i pagamenti in nero dei prestatori d'opera occasionali, dovreste studiare un sistema che versando un piccolo contributo sulle prestazioni d'opera, esse diventino somme detraibili dalla dichiarazione dei redditi. Così facendo tutti pagherebbero le tasse senza che si debba sciupare dei denari in pubblicità "inutile". Se le somme fossero tutte detraibili, il cittadino potrebbe richiedere ai prestatori d'opera (elettricisti, idraulici, falegnami e professionisti) la fattura gravata da IVA, che lo stato incasserebbe. Resto in attesa di una cortese risposta, anche se vi so molto impegnati, e invio cordiali saluti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog