Cerca

SCUOLA-PARCHEGGIO E DENATALITA' DA INCUBO

In Italia la scuola, ridotta a diplomificio, non rappresenta più un ascensore sociale, perché, anziché selezionare i talenti, è diventata sempre più un parcheggio per studenti demotivati. Si studia per troppi anni imparando troppo poco e si entra troppo tardi nel mercato del lavoro. Iniziando a lavorare sempre più tardi e con contratti sempre più precari, i giovani non riescono a costruirsi una famiglia in tempi fisiologici e la denatalità è da incubo. Gli asili nido per di più non ci sono, ma, se ciò ci può consolare, mancano anche le case di riposo. Serve una rivoluzione culturale, che metta la famiglia al primo posto e che restituisca dignità a lavori oggi ingiustamente disdegnati dai nostri giovani figli unici, destinati alla disoccupazione perenne. L’attesa per un posto di lavoro adeguato al titolo di studio può essere infinita, nel senso che tale posto può non arrivare mai e ciò è il risultato delle inconsistenti lauree di massa. Perché, ad esempio, con una disoccupazione giovanile al 30% non si trovano badanti italiane/i? Con i più cordiali saluti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog