Cerca

Non bruciamo Gerry Scotti

Sono spesso d'accordo con quanto scrive Giovanna Maglie. Ma, riguardo la proposta di promuovere la discesa in campo di una cosiddetta "brava persona", come può essere Jerry Scotti - cui va tutta la mia simpatia - o altri personaggi pubblici seri, intelligenti ed apprezzati dalla gente, nutro seri dubbi. L'attuale costituzione rende sostanzialmente impossibile governare. Chiunque cercasse di fare delle riforme scoprirebbe, a proprie spese, quanto sia impossibile, allo stato attuale, farle in Italia, a prescindere dalla loro effettiva utilità o dalla capacità di chi le promuove. Alla fine, un siffatto personaggio finirebbe con il dovere ammettere il proprio fallimento: come si suol dire, si "brucerebbe". Il più grande fallimento del governo Monti è proprio questo: non effettuare le necessarie riforme per preparare la strada verso un'effettiva governabilità del paese. E non si può dire se per incapacità o interessi, vista la maggioranza bulgara su cui può contare (ma ancora per quanto?). Lasciamo quindi in pace il buon Jerry Scotti e pensiamo a come uscire dalla palude dell'ingovernabilità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog