Cerca

E io pago

Spettabile Signor Direttore; da cittadina che paga le tasse e quindi, gli stipendi dei rappresentanti della propria Regione, Mi suscita un certo vago moto di rabbia leggere post come quello che Le allego in calce a questo mio sfogo. Certo, sui Social Networks chiunque può dire la sua, soprattutto in tema di calcio. Ma, quanto segue, trovo che sia quantomeno eccessivo. Grazie per la cortese attenzione Antonella Mottola Proposta acquisto Triestina: “Compriamo la società alabardata per estinguerla e facciamo un falò dei triestini”. Appello choc di un consigliere comunale leghista di Udine. 1 giu I triestini? “Slavo triesticoli“, oppure più sobriamente “puzzolenti barcaioli“. La Triestina? Una società ingloriosa da estinguere con una sottoscrizione affinché sparisca per sempre, così per schiacciarli (sempre i triestini) sotto i piedi. Il tono, troppo raffinato anche per l’osteria numero venti, e i pensieri (?) hanno un autorevole autore: trattasi di un Consigliere comunale di Udine, anzi capogruppo della Lega Nord, il simpatico Luca Dordolo. Avete capito bene: un rappresentante delle istituzioni, che su facebook ha postato questo garbato appello a sottoscrivere una colletta per rilevare la società alabarda per poi estinguerla, “così – prosegue il Dordolo – dovranno partire da zero con un altro nome tipo SIAMOSLAVI o ZASTAVASEMACHINACHEVA“. Le citazioni usate dal nostro autore fanno trapelare un percorso formativo importante, ben più elevato del circuito albanese di trotiana memoria. Infatti la sua conclusione a questa Opa di acquisto della Triestina termina usando un idioma straniero: Pa’ gloria dal Friul, cjapìn un triestìn, fasìn un pignarùl…” che tradotto “Per la gloria del Friuli, prendiamo un triestino, e ne facciamo un falò”. Ora, se tutto questo avesse una finalità in qualche modo terapeutica per il brillante consigliere comunale di Udine, inviteremmo tutti a soprassedere, a non ti curar di Dardolo ma di guardare e passare, non prima però di aver ricordato a lui e a quei suoi compaesani che seguissero il suo pensiero (?) che nel lontano 1976 tanti di quei triesticoli che ora “andrebbero bruciati da un falò” partirono volontari per il Friuli a soccorrere le popolazioni terremotate in uno slancio di solidarietà passato alla storia, quella stessa storia le cui pagine evidentemente l’ottimo Dardolo ha bruciato nell’ultimo pignarùl. Di seguito vi riportiamo per esteso il “Dordorol Pensiero” postato pubblicamente sul profilo facebook di MagicaUdinese….e in fondo i link di FB per chi volesse stringere amicizia con LucaDordolo… buona lettura :( (tratto da: http://bollettinotrieste.com/2012/06/01/proposta-acquisto-triestina-compriamo-la-societa-alabardata-per-estinguerla-e-facciamo-un-falo-dei-triestini-appello-choc-di-un-consigliere-comunale-leghista-di-udine/)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog