Cerca

tutti pagano l'assistenza sanotaria (tutti si fa per dire)

poi c'è chi si mangia i nostri soldi e non ha paura delle manette, continua ad occupare posti chiave, grazie al sindaco di Bologna. da affari Italiani.it """Bologna, Sindaco nomina dirigente indagata per concussione Il sindaco di Bologna Virginio Merola nomina come presidente della società di servizi e produzione pasti del Comune, una dirigente regionale rinviata a giudizio per concussione. Il Sindaco non segue neanche la prassi di scegliere il nominativo tra i curricula indicati da una commissione di garanti. Impone di proprio pugno la dirigente accusata. Il provvedimento è stato adottato il 31 maggio. Le opposizioni si dicono sconcertate Martedì, 5 giugno 2012 - 13:23:00 di Antonio Amorosi Un’altra operazione politica del Sindaco di Bologna Virginio Merola che lascia il segno. La “Commissione dei Saggi” gli indica 4 curricula per nominare il presidente della società di servizi e produzione pasti del Comune (SERIBO SRL), partecipata al 51% dall’ente pubblico. E lui cosa fa!? Ne sceglie una quinta. Ma chi è questa dirigente? E’ la dirigente Giglia Bitassi, di origini bolognese e con una lunga storia in città, ma rinviata a giudizio per concussione a Cesena. E’ accusata insieme ad altri dirigenti locali di aver “truccato i registri per manomettere una gara d’appalto da 13 milioni e mezzo di euro” e favorire una società di trasporto, la Plurima Spa di Tito Marconi che trasferisce provette per l’Ausl di Ravenna. L’inchiesta è nata da un buco di bilancio della Ausl di Forlì, 60 milioni di euro in 3 anni. Le opposizioni con Daniele Carella del Pdl e Massimo Bugani del Movimento 5 Stelle si dicono esterrefatte della scelta del Sindaco. L'iter giudiziario della dirigente bolognese è in corso e non spetta né agli organi di stampa né alla politica trasformarsi in organismi giudicianti. Ma l'accusa specifica del Pm della Procura di Ravenna, Alessandro Mancini non è delle più leggere e metterebbe in crisi qualsiasi politico italiano. Ma sembra non scalfire il Sindaco di Bologna Merola. Secondo l’ipotesi dell'accusa Giglia Bitassi insieme agli altri avrebbe costretto con alcune lettere spedite tra novembre e dicembre 2008 a cambiare in corso i requisiti dell’appalto per il trasporto delle provette al laboratorio."""

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog