Cerca

LICENZIAMO GLI STATLI

Caro Direttore,confermo la stima che provo per lei e per il suo egregio lavoro.Però qualche suo stretto collaboratore spara autentiche stupidaggini.Mi riferisco al vice-direttore di Libero,del quale fortunatamente,non ricordo il nome.Ho avuto modo di ascoltarlo in TV, quando ha difeso la tesi della Fornero sul licenziamento degli statali.A parte che si darebbe un altra stangata alla base economica del nostro paese,ma equiparare il dipendente privato a quello pubblico,è totale imbecillità! Una cosa è il licenziamento forzato di un operaio dovuto a crisi dell'azienda per carenza di commesse. Ben altra cosa sarebbe penalizzare un dipendente dello stato,assunto in seguito a pubblico concorso,indetto obbligatoriamente per coprire vuoti di organico.Sono d'accordo invece,per severe punizioni a carico di fannulloni ed assenteisti.Riferite al sapientone vice ,che se mettiamo sul lastrico anche gli statali,qualcuno,tipo lo stesso vice-direttore di Libero,mi deve spiegare che tipo di crescita ci dovremmo aspettare!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog