Cerca

INTERPELLANZA? ?PUBBLICA APERTA? SU VIA DEI NORMANNI

INTERPELLANZA? ?PUBBLICA APERTA? Questa? ?interpellanza è rivolta a chiunque la voglia raccogliere e rilanciare oltre che principalmente? ?a lei,? ?Dr.? ?Enrico Bondi? ?super-commissario antisprechi,? ?in? ?quanto professionista? ?esperto? ?in tagli? ?di capitoli di bilancio.? ?Siamo convinti che sicuramente non guarderà in faccia a nessuno e riuscirà nell'obiettivo di tagliare i rami secchi e improduttivi,? ?che ce ne sono nel bilancio dello Stato,? ?della Camera dei Deputati,? ?nel Senato della Repubblica,? ?negli enti locali.? ?Staremo a vedere.? ?Le recapitiamo la presente con l’auspicio che? ?riesca ad adottare quelle misure minimali? ?necessarie a salvaguardare le fasce più fragili della popolazione,? ?tra cui? ?a pieno titolo? ?quella vituperata dei lavoratori statali.? ?E?' ?pur vero che la speculazione sta impazzando,? ?ma è altresì vero che una politica seria può porre un argine pressoché invalicabile.? Noi sottoscritti lavoratori,? ?premesso:? -che lo Stato è in bolletta e? ?la situazione economica generale impone? ?comunque di porre in essere una gestione delle risorse sobria e attenta?; -che gli sprechi della pubblica amministrazione sono al centro dell'attenzione e che i cittadini non tollerano più lo sperpero delle risorse pubbliche. Considerato: -che tra i costi a carico dell?’?amministrazione finanziaria? ?ci sono le spese per la sede del polo? ?dipartimentale finanziario di Roma?; -che al termine dei mille passaggi di una burocrazia lenta e complicata,? ?il Dipartimento Finanze,? ?con un'operazione di locazione immobiliare,? ?costosa e rivelatasi oltretutto inadeguata,? ?per tale? ?mega-immobile paga un affitto stellare? ?che pesa sulle tasche dei contribuenti.? ?La nuova sede di via dei Normanni del polo dipartimentale delle Finanze,? ?oggi rappresenta un bel problema.? ?Di vaste proporzioni e debitamente attrezzata e arredata? ?ex-novo? ?(supponiamo?) ?è tuttavia troppo piccola per i poco meno di? ?1000? ?dipendenti che dovrebbe accogliere?;? -che,? ?pur in una logica controcorrente di? ?concentramento,? ?la presenza? ?centralizzata? ?del polo finanziario,? ?fronte Colosseo,? ?è un aspetto? ?paesisticamente suggestivo,? ?ma? ?lo stesso non deve rappresentare un costo esorbitante per le casse pubbliche?; -che la crisi che morde? ?ci? ?spinge a? ?comportarci come una famiglia? ?invocando la riduzione delle spese d'affitto per sopraggiunta onerosità del contratto. ? Valutato: -che? ?dagli atti in nostro possesso ci risulta che la differenza tra? ?i? ?vecchi contratti d'affitto degli uffici e il nuovo del polo è notevole?; -che? ?l’amministrazione e? ?la Mittel Spa,? ?o chi per loro,? ?hanno? ?stipulato un contratto d'affitto per la nuova sede? ?del? ?Dipartimento Finanze.? ?I locali individuati per insediare questi uffici sono in via? ?dei? ?Normanni:? ?si tratta di? ?uffici e archivi per un totale di? ?36? ?mila? ?metri quadri oltre ad un? ?garage con? ?100? ?posti auto:? ?il tutto per un? ?canone di locazione annuo? ?di? ?circa? ?10? ?milioni di euro.? ?Quel che è certo è una nuova spesa.? ?L'ennesima per? ?un?’?amministrazione in gravi ristrettezze finanziarie. ? Visto: -che è davvero un mistero capire cosa ha spinto l’amministrazione all'affitto di un immobile così inadeguato per una spesa così consistente,? INTERPELLIAMO ? Il commissario Dr.? ?Enrico Bondi e chiunque voglia raccogliere la presente,? ?di fare luce sulla questione? ?per: -sapere? ?se reputa congruo pagare? ?questa cifra,? ?per un contratto di affitto quando in precedenza gli uffici erano ospitati in locali dal costo complessivo? ?più basso?? -sapere? ?come si sia arrivati alla individuazione dell'immobile di proprietà? ?Mittel Spa:? ?tramite internet,? ?e-bay,? ?radio serva,? ?oppure che cosa?? -sapere? ?se,? ?stante il periodo di crisi del mercato immobiliare e l’enorme offerta di locali disponibili,? ?siano state fatte tutte le opportune ricerche sul mercato immobiliare al fine di individuare uno spazio adeguato alle esigenze che offrisse le stesse condizioni ad? ?un prezzo decisamente inferiore?? -sapere? ?perché si è deciso di spostare questi uffici all?'?interno del centro storico e con quali altri immobili sono stati confrontati i prezzi della locazione dei nuovi uffici prima di concludere il contratto da? ?10? ?milioni di euro annui?? -avere informazioni sulla procedura d'acquisto disponendo copia dei vari? ?preventivi richiesti in fase d?’?indagine di mercato prima di arrivare alla stipula del suddetto contratto di affitto.? Siamo sicuri che Lei,? ?Dr.? ?Bondi,? ?tra le misure? ?che? ?adotterà,? ?sì impegnerà a tagliare,? ?all’interno del piano per diminuire l'impatto della voce affitti pagati dalla Pa,? ?anche quello pagato per la sede di via dei Normanni. E?’?l’ennesimo paradosso di un Demanio proprietario di decine di stabili abbandonati,? ?che,? ?però,? ?ogni anno si ritrova a pagare milioni di euro di affitti.? ?Un paradosso che va sbrogliato.? ?E’uno spreco di risorse pubbliche non tollerabile di fronte a una situazione finanziaria preoccupante che non permette all’amministrazione nemmeno di pagare per tempo il compenso per lavoro straordinario e il salario accessorio ai dipendenti?! Di qui? ?sarebbe? ?gradita? ?la decisione per gli uffici di restare nelle vecchie sedi,? ?sebbene insufficienti,? ?con collegamenti internet? ?a funzionamento? ?alternante,? ?poco attrezzate in quanto a temperatura confortevole e a servizi,? ?ma almeno sono spaziose.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog