Cerca

Costituzione?

Ero da tempo ansioso di capire perché la Corte dei Conti e la Magistratura non intervenissero nella losca vicenda del finanziamento (rimborso spese) dei partiti, sulle inaudite spese del parlamento e della presidenza. Avevo sentito che la Costituzione imponeva tale assoluta autonomia degli organi dello stato, ho letto con attenzione il testo della "magna cartha" e non ne trovo traccia. Ora che sulla spending r. si è votato un emendamento si è dunque presa una decisione incostituzionale? Chi ha autorizzato i giornali a scrivere che quelle spese sono non controllabili? Quale nozione politicamente corretta è stata spesa per decenni? Quali schifose verità dovremo sorbirci in questo tramonto della democrazia? Mentre l'Italia soffre e annega il nostro parlamento discute e vota su libertà a De Gregorio, sulla non punibilità di Lusi, sulla riduzione del 2% tra qualche anno dei reggiti del parlamentari. Del reddito dei parlamentari europei nessuno ha mai parlato. Sono anni che disquisiscono della curvatura delle zucchine, del numero dei bottono delle magliette e meritano certamente uno stipendio triplo di quello dei colleghi tedeschi. Contemporaneamente si stupiscono dell'anti politica e non si accorgono ancora che si sono suicidati. Gian Paolo Salandin

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog