Cerca

i conti non tornano (leggetela)

silvio berlusconi ci aveva promesso un'idea epocale, fantastica e ce ne ha date 2, una all'apparenza (e forse non solo) peggio dell'altra. oggi quando tutti, ma proprio tutti, si sono convinti che senza crescita non si va da nessuna parte, e questa deve essere fatta alla maniera di Keynes, ovvero con la domanda pubblica. il nostro ex premier ci propone invece il presidenzialismo, sul quale non mi soffermo per mancanza di voglia, e pazienza e la seconda è il ritornare a stampare moneta, "farci da soli gli euri" così mi immagino i pensionati di arcore discuterne al bar. ora queste due proposte sono molto diverse e tendenzialmente lontane anni luce con la visione keynesiana ma a vedere oltre la siepe c'è una cosa a cui sarebbe interessante riflettere. quanto costa fare una fotocopia? singolarmente pochissimi centesimi di euro, ebbene una banconota da 500€ cos'è più di un pezzo di carta? (in realtà è una fibra di cotone) non voglio essere blasfemo, parlo epurando la banconota dal suo valore nominale, diciamo così, per un falsario riprodurre una banconota da 500€ credibile ha un costo che esagerando arriva a 5€, ed è alto, cosa costa alla BCE una banconota da 500? penso qualche centesimo, e ce la vendono a 500€, quindi su ogni banconota la BCE guadagna marginalmente il valore della stessa, quindi per semplificare davanti a un debito della pubblica amministrazione di mille euro si risponde con 2 banconote il cui costo è nullo ma il cui valore è mille. è evidente che le istituzioni pubbliche siano non solo ricoperte di liquidità ma di prestazioni cui debbono rispondere con corrispettivi pari a +infinito. dove voglio arrivare, sono così necessarie le tasse da versare a uno stato che crea a nusquam la stessa moneta con cui lo paghiamo, il gold standard non c'è più, le nostre banconote non corrispondono a riserve auree ma alla fiducia delle istituzioni europee (sorvolando sulla fiducia che si ha ora). e l'inflazione dove andrà? non aumenterà è questo il bello, non schizzerà alle stelle perchè non si devono stampare più soldi ma spendere quelli che si sono fatti in questi anni e che ogni giorno implicitamente a ogni sfornata di euro si incassano vendendoli non al prezzo di costo ma al numero scritto in alto a destra. cordialità

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog