Cerca

Germania, Germania, oggi più di ieri...

"Signora Germania, tu frughi nel mio sacco e rovisti fra i trucioli del mio pagliericcio. E’ inutile, signora Germania: tu non puoi trovare niente, e invece lì sono nascosti documenti d’importanza essenziale. La pianta della mia casa, mille immagini del mio passato, il progetto del mio avvenire. L’uomo è fatto così, signora Germania. Di fuori è una faccenda molto facile da comandare, ma dentro ce n’è un altro e lo comanda soltanto il Padre Eterno. E questa è una fregatura per te”. Che dire. Il nostro Giovannino Guareschi, oggi più che mai, è una luce nell'oscurità. Si potrebbe provare a mandare alla Signora Merkel una letterina del genere. Potrebbe arrivare dove Monti ha, tecnicamente, fallito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog