Cerca

save lusi

Parte in rete la campagna saveLusi. A lanciarla la giovane Annarita Digiorgio, radicale. “Interrompiamo questa gogna mediatica che ha fatto, a partire dal PD, di Lusi il capro espiatorio di un malcostume partitocratrico che vede da anni tutti i partiti e i leader politici spartirsi il bottino del finanziamento pubblico a loro piacimento. Come se la villa di Lusi fosse diversa dallo stipendio a centinaia di funzionari o alle sedi di partito come quella ancora esistente dei DS. Ancora una volta, come era gia stato per il Sen. Tedesco, il PD pensa, mandando in carcere un suo parlamentare, di salvare tutto il partito. Non è cosi. La responsabilità in questo caso è di tutti, da quando hanno sovvertito la volontà popolare che si era espressa nel referendum contro il finanziamento pubblico. A questo si aggiungono le voci come quella di Casini che preferisce mandare in carcere una persona non ancora condannata pur di non “santificare Grillo”. I diritti e le garanzie non si barattano sui piatti di una bilancia” afferma la Digiorgio, denunciando anche il voto del suo partito: “La Bonino e i radicali in Senato infatti si sono espressi a favore del voto sulla richiesta di carcerazione. Spiace non colgano questa occasione per manifestare la loro disobbedienza contro l’abuso che la magistratura compie della carcerazione preventiva (42 per cento della popolazione carceraria) ricordando che essa è extrema ratio cui ricorrere quando ogni altra misura risulti inadeguata, è che nel caso di Lusi non se ne comprende la necessità. Certo tra la dichiarazione di Bonino e il sorriso soddisfatto di Serracchiani gongolante a Ballarò mentre annunciava che avrebbe con tutto il partito mandato in carcere un suo compagno, c’è una bella differenza. Ancora una volta invece su questioni di diritti e giustizia è da apprezzare l’atteggiamento e le posizioni del pdl, che non ha imposto il voto di gruppo, ma chiesto di seguire la propria coscienza. Cosa che” ricorda la Digiorgio prima del voto “è da seguire sempre, non essendoci il vincolo parlamentare”. Annarita Digiorgio Radicali Italiani Digiorgio.a@gmail.com

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog