Cerca

I difensori d' ufficio di Napolitano

Gentile direttore, più ci penso e meno riesco a capire per quale ragione Angelino Alfano e parte del Pdl si siano uniti al coro dei difensori d' ufficio di Napolitano. Ci siamo già dimenticati degli sgambetti ricevuti ad opera del colle durante l' ultimo governo di centro destra, le continue intromissioni, i commenti non richiesti, le leggi rispedite al mittente e in ultimo la decisione assunta a tavolino di sostituire un governo eletto democraticamente con un altro composto da arroganti burocrati? E pensare che ci avevano provato ad appioppare la responsabilità di questa famosa trattativa proprio a Berlusconi per poi scoprire che forse i panni sporchi sono da un' altra parte...e intanto avanti con i processi e le testimonianze dei pentiti sempre puntualmente confutate. Fossero riusciti ad incastrare Berlusconi per questa storia me lo sarei visto proprio il Presidente Della Repubblica indignarsi per il ''vile attacco subito dalla presidenza della consiglio dei ministri'', meno pomposa di quella della repubblica ma se non altro più democratica perchè espressione del voto degli elettori. Ma di cosa ci preoccupiamo? Tanto Napolitano è super partes. Cordialità Giorgio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog