Cerca

Superare la Crisi

l’Italia è in CRISI grave,addirittura le famiglie non spendon più per i generi alimentari,ma oltre all’ammodernamento della propria Industria ci vuole energia per il Paese e l’unica energia “sicura” è il Nucleare . Tale energia può ridare posti di lavoro (circa 1000 e più). Riaprire più siti nucleari: nelle vicinanza di quello a Latina,uno in Sardegna,uno in Calabria e infine uno ancora a Montalto di Castro nei pressi dell’altra centrale già esistente (aree quasi a zero sismicità).Si avrebbe una maggiore produzione di energia elettrica per le industrie che fabbricano mattoni e materiali edili utili alla ricostruzione delle zone del Ferrarese e Modenese e L’Aquila,colpite dal terremoto. Per avere anche meno oneri su 60 milioni di bollette per singola famiglia. L’ abbatimento dei costi di produzione (energetica) delle aziende (vedi FIAT,ecc.)maggiore possibilità di irrigare i campi e quindi maggiori derrate agricole,costo minore per l’illuminazione di tutte le città e paesi della Penisola. E il ripompaggio delle centrali idroelettriche costerebbe ancor meno di adesso. Riguardo le scorie radioattive, si potrebbero “innestare” nel nocciolo senza doverle portare fuori dalla centrale quindi centrali di ultima generazione. Lasciare il Paese senza elettricità significa impoverirlo ulteriormente. Dott. Arch. C.Carmazzi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog