Cerca

Ma dove viviamo?

Egregio Direttore, in che Paese viviamo? Nella Regione Piemonte la lista dei Pensionati per Cota è stata condannata in due gradi di giudizio, ma il suo rappresentante continua a fare il consigliere regionale con stipendio e ufficio pagati dalla Regione. Ma non basta. Un altro famoso personaggio politico della Lega Padana è stato condannato a 4 anni e due mesi di reclusione per presunte irregolarità nella raccolta delle firme alle elezioni regionali (senza essere eletto in Regione), ma continua a fare il consigliere in Provincia. Quasi sicuramente nella UE non esistono delle situazioni del genere, perchè nei Paesi più seri i politici indagati, o che commettono reati contro le Istituzioni, danno subito le dimissioni e lasciano dal mondo politico, oppure, vengono sospesi senza tanti complimenti. Da noi succede il contrario, e i furbi rimangono al loro posto ricevendo denaro pubblico, e sedi di tutto rispetto, per svolgere la loro attività politica. Un sistema assurdo che fa riflettere, e mette in risalto il triste andazzo ormai diffuso (e consolidato) a danno della collettività. Comitato 2012

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog