Cerca

sono il secondo contrabbandiere

Direttore buonasera, le scrivo perchè ritengo libero un giornale serio che da a tutti la possibilità di esprimere il proprio parere giusto o sbagliato che sia. ho letto la lettera pubblicata da un altro contrabbandiere come me per l'acquisto di sigari su www.cigarsclub.it :premetto che ho comprato i sigari a dicembre del 2008 il peso era di 10 grammi per un costo di dieci euro e quarantasette centesimi, ho comprato con post pay non nascosto in qualche sobborgo, ma con una operazione alla luce del sole. Il sito era scritto in italiano finisce con it. tutto lasciava presagire una ditta seria, che pagava le accise e tutto ciò che consegue alla vendita dei tabacchi, ebbene ieri hanno bussato due finanzieri che mi hanno notificato la denuncia per contrabbando della guardia di finanza oppure pagare 258 euro e chiudere qua la vicenda. Mi sono già interessato in ogni modo, associazione dei consumatori, avvocati e comando della guardia di finanza, ma tutti mi invitano caldamente a pagare per non ritrovarmi la fedina macchiata a vita del reato di contrabbando. Ma se uno è un contrabbandiere prende 10 grammi di tabacco con post pay ? ma la mia buona fede e il fatto di essere stato truffato non la guarda nessuno? mi hanno detto che in italia siamo in tanti ad essere accusati di questo reato avendo comprato da questo sito, ma non c'è proprio nulla da fare? Ma veramente nessuna legge ci tutela per essere stati raggirati in questo modo da una società estera? cosa ci consiglia di fare?un suo consiglio sarà sicuramente ben accetto a me e a tutti i malcapitati, grazie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog