Cerca

No all'omologazione

Stimato Direttore, condivido tutto quello che scrive il Suo giornale, anzi alle volte lo trovo pure troppo moderato, ma oggi, leggendo l’articolo di Cristiana Lodi sugli sprechi della regione Friuli resto esterrefatto del ruolo affibiato alla lingua friulana. La lingua è il cuore di un popolo che si identifica nella propria parlata, la ama e la difende con tutte le proprie forze. E questo deve essere rispettato, perchè chi disprezza la lingua di un popolo, qualunque essa sia, disprezza le persone che la amano. e forse proprio di questi tempi sarebbe opportuno chiedersi se non fosse stato meglio costruire un’Italia dai mille colori e dalle mille sfumature piuttosto che insistere su un omologazione nazionale forzata da Udine a Lampedusa sulla scia di un bieco nazionalismo ottocentesco che ha sempre portato a prevaricazioni ed offese. E lo stesso discorso si potrebbe applicare all’Europa dei banchieri! Tagliamo tutti gli sprechi in qualsiasi settore essi si annidino, ma non offendiamo I popoli. Grazie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog