Cerca

Il microchip di Obama

Gent.mo Direttore, La riforma sanitaria di Obama dal 2013 renderà obbligatorio per tutti i cittadini statunitensi l’impianto sottocutaneo, nella mano o sulla fronte, di un microchip Rfid che conterrebbe tutte le informazioni relative a ogni americano. L’intento dichiarato è quello di facilitare il monitoraggio e il controllo della salute di ogni singolo individuo, con la creazione di un apposito registro nazionale in cui ogni chip – e quindi ogni persona – sia registrato. Sembra che anche in Italia sia allo studio del Ministero della Salute l’introduzione di un sistema simile . Personalmente trovo questa soluzione una follia che riesce a superare perfino la fantasia di Orwell e trovo incredibile che nessuno ne parli. Sarei lieto di sentire il suo autorevole parere su questo argomento. Ors

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog