Cerca

Il microchip di Obama

0
Gent.mo Direttore, La riforma sanitaria di Obama dal 2013 renderà obbligatorio per tutti i cittadini statunitensi l’impianto sottocutaneo, nella mano o sulla fronte, di un microchip Rfid che conterrebbe tutte le informazioni relative a ogni americano. L’intento dichiarato è quello di facilitare il monitoraggio e il controllo della salute di ogni singolo individuo, con la creazione di un apposito registro nazionale in cui ogni chip – e quindi ogni persona – sia registrato. Sembra che anche in Italia sia allo studio del Ministero della Salute l’introduzione di un sistema simile . Personalmente trovo questa soluzione una follia che riesce a superare perfino la fantasia di Orwell e trovo incredibile che nessuno ne parli. Sarei lieto di sentire il suo autorevole parere su questo argomento. Ors

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media