Cerca

Referendum contro il finanziamento delle scuole paritarie

Signor Direttore, a Bologna il "Comitato articolo 33" del partito Sinistra ecologia libertà (Sel) ha proposto un referendum consultivo contro il finanziamento delle scuole paritarie, cioè le scuole pubbliche non statali quelle che una volta erano chiamate "scuole private". I soldi che verrebbero spesi per mettere in piedi questo Referendum, circa cinquecentomila euro, basterebbero a garantire il posto alla materna a settecento minori. Intanto la delibera che permette lo stanziamento annuale alle paritarie è sospesa e questo significa che dovrà essere ogni volta ridiscussa. Il segretario Pd Raffaele Donini ha dichiarato: «Noi siamo favorevoli a continuare a concedere finanziamenti alle private. Con un milione di risorse, il 3 per cento del budget complessivo della scuola, si dà la sicurezza di un posto alla materna a 1736 bambini. Se si spostasse quel milione alle scuole comunali i soldi basterebbero per circa 150 bambini ». Infatti, dati alla mano, un bambino che frequenta una scuola comunale costa settemila euro, mentre ad una scuola paritaria costa settecento euro. Al Comune di Bologna vengono dati ogni anno trentacinque milioni di euro per l’intera gestione scolastica della scuola materna: di questi, solo un milione andrebbero alle scuole materne paritarie. La differenza è enorme ma i benefici sono quantificabili. Si tratta solo di incallite ideologie ormai fuori dal tempo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog