Cerca

Condoglianze per il Consigliere D'Ambrosio

Non conoscevo il Consigliere D'Ambrosio e mi spiace per la sua dipartita l'unica cosa che può consolarmi è che questo stretto collaboratore della corte quirinalesca di "Re Giorgio" è che certamente non è morto povero e indigente. Ora invece del giudice Ingroia dovrà rispondere delle sue su eazione a un altro giudice supremo. Spero che se la cavi con qualche anno di Purgatorio!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog