Cerca

FARE POLITICA E' SEMPRE MEGLIO CHE LAVORARE

Ritengo che la politica debba essere una vocazione, cioè essere ispirata a nobili principi e in quanto tale non ridursi all'interesse personale. I nostri politici, maestri del cattivo esempio che chiedono sacrifici a tutti meno che a se stessi, si sono assegnati esagerati oltre che immeritati stipendi e godono di ingiustificati privilegi (in passato non era così). Non sono del tutto persuaso che le alte remunerazioni trovino giustificazione in quanto servirebbero a renderli meno inclini alla corruzione. Penso invece che i lauti stipendi, all'opposto, tendano ad attirare verso la politica, come le mosche al miele, persone mosse non tanto da motivazioni ideali, quanto piuttosto dalla prospettiva di ottime rendite senza troppa fatica. E' ormai opinione comune che fare politica è sempre meglio che lavorare. Perché un parlamentare deve essere pagato più di un preside di scuola media? Con i più cordiali saluti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog