Cerca

doping

Gentile direttore. Sono un lettore altoatesino di madrelingua italiana, mi piacerebbe che Libero spendesse due parole a favore del povero, seppur colpevole, Alex Schwazer. L'atleta è si in malafede, ma la colpa è anche del sistema, lui è solo un capro espiatorio come lo fu Pantani e molti altri. Non si crederà certo che tutti gli atleti partecipanti alle olimpiadi siano agnellini? Già ai giochi nella antica grecia si faceva uso delle foglie di cocaina, e che dire del grande Fausto Coppi che usava l' efedrina, oggi farebbe sorridere, ma sempre di doping si tratta. Il sistema vuole sempre nuovi record da infrangere, nuovi idoli, altrimenti l' attenzione per i giochi rischierebbe di calare. Per dimostrare però che il sistema è efficente, ogni tanto si sacrifica qualcuno sull'altare della purezza dei giochi. Cordiali saluti. Pronzato Roberto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400