Cerca

La successione di Napolitano ha distrutto il centrodestra

Gentile direttore, ritengo la rottura tra Fini e Berlusconi abbia avuto origine per una questione di convergenza di aspirazioni : cioè la poltrona della Presidenza della Repubblica. Ora trovo grottesco che eliminato Fini, sia sparito un legittimo partito di destra che oggi avrebbe potuto aspirare, pure in termini percentuali, al ruolo che ha acquisito il movimento di Grillo. La verità è che Forza Italia è riuscita nell'intento di distruggere il partito di destra, alleato sotto un unico simbolo, sfruttandone e studiandone gli appetiti interni. Ora è triste parlare di elezione diretta del Presidente della Repubblica, pensando che il candidato più votato possa essere comunque il riesumato Berlusconi! Anche Casini e Pisanu (così come Fini) vogliono quella poltrona e son disposti ad allearsi con Bersani pur di raggiungere l'obiettivo. Anche Monti, presumo, vorrà quella poltrona. E tra i tanti litiganti di partito, si sa, spesso vince chi di partito non è! Quel che ci rimane è uno spettacolo misero della politica : mentre la nave Italia affonda sotto i colpi dell'alta finanza e del debito pubblico, qualcuno pensa di salvarsi distruggendo decenni di lavoro politico militante pur di diventare Presidente della Repubblica!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog