Cerca

L'U.D.C. verso il nulla.

Caro Direttore, da cittadino sostenevo l’U.D.C. in quanto Partito che si ispirava ai cattolici valori: del rispetto della vita, dell’etica e della solidarietà sociale. Di conseguenza, e coerentemente a questo irrinunciabili valori, ero convinto che rientravano, da parte dei politici eletti nell’U.D.C., obblighi di coerenza all’ideale della cristianità e di lealtà al programma promesso all’elettorato. Ma ora sembra che si vuole traghettare il peso politico, e l’anima, dell’UDC verso un’area diversa, non certo voluta dai suoi elettori cattolici, in una sciagurata iniziativa da “armata Brancaleone” con l’anticlericale Fini, il compagno Bersani e il comunista Vendola. Ancor più grave è l’affermazione di voler render noto il programma e lo schieramento politico cui Casini intende aderire, solo dopo il risultato elettorale. Come pretendere un assegno in bianco dell’elettore che, imbelle, delega Casini a svolgere incondizionatamente ciò che vuole! Si può chiedere una cosa del genere? Cesare Barbadoro

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog