Cerca

SVENDITALIA!

Il 29 Luglio 2012 sarà una data che non dimenticheremo mai più. Al pari dell’11 settembre e di qualche altra. Nei testi di storia troveremo scritto che in tal data si è sancita la fine del popolo italiano. La fine di quello stato meraviglioso dove la vita era bella e gioiosa; di quello stato invidiato dal resto del mondo. Il 29 Luglio è stato approvato dal parlamento il MES e il Fiscal Compact. Tra gli impegni mandatori presi, c’è la riduzione del debito pubblico al 60% del PIL in 20 anni; oggi il debito è, miliardo più miliardo meno, pari a € 1.960.000.000.000 pari al 123% del PIL. Saranno altri 20 anni di austerità e sacrifici. Saremo costretti a pagare ulteriori 45 miliardi all’anno, soldi che ovviamente arriveranno attraverso le tasse, la riduzione dei servizi e la (s) vendita del patrimonio dello stato. Non per niente hanno firmato lo sventramento dello stato nel periodo dei saldi estivi; il segnale è chiaro! Svendiamo l’Italia. Cito un articolo pubblicato su Dagospia “Il piano di privatizzazione di Grilli farà contente (guarda caso) le banche, azioniste col 30% della Cassa Depositi e Prestiti attraverso le fondazioni. In offerta speciale solo le aziende che producono utili (ma và?): Fintecna, Save e Simesty passeranno alla CDP per sei miliardi. La corte dei conti avverte: “Rischio svendita patrimonio immobiliare dello Stato”. Giapponesi, sceicchi, americani, affrettatevi per i saldi ...” Secondo il neo ministro Grilli, svendere (o meglio regalare) i beni pubblici degli italiani ai grandi capitali ed alle banche che, di fatto, sono i veri creatori della crisi, è una buona soluzione per ridurre un debito che non sarà mai sanabile. Secondo me è una colossale truffa. Il Fiscal Compact costringerà lo stato a comportarsi come una qualsiasi azienda, sarà costretta a tagliare, a ridurre, a non creare innovazione, a non investire. Sarà costretta a togliere continuamente risorse per potersi sostenere. Sarà costretto a scomparire. Chi ha firmato questo, ha permesso la creazione di uno strumento che ammazza i Paesi e che distrugge le future generazioni. Nicola Prearo Movimento 5 Stelle Rovigo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog