Cerca

l'ultima trovata dell'asl 18

Dire che sono indignata è dire poco, togliere l'assistenza a un malato terminale è l’ultima trovata dei burocrati dell’ASL 18 E’ stata tolta l’assistenza domiciliare a una persona malata di CANCRO, e con MORBO DI ALZAIMER in stato avanzato Soltanto perché la famiglia si prodiga per condurre in modo dignitoso una persona nel suo percorso finale. A volte succede di dover chiamare per una piaga, un ascesso, il catetere, le analisi del sangue, per chiamare l’ambulanza per i controlli oncologici, visto che è stata dichiarata non operabile e può fare la chemio solo per bocca. Tutto questo da oggi dovrà occuparsi la famiglia da sola senza abbandonata dalll’appoggio di personale competente, poi dicono che in Italia non c’è la pena di morte. PER VOI QUESTA COSE’. UN MODO EFFIMERO PER DIRE ARRANGIATEVI, OGGI POSSONO PERMETTERSI CURE SOLTANTO CHI HA I SOLDI PER CURARSI, TUTTI GLI ALTRI CHE MUOIANO, SPESE IN MENO PER LO STATO, LA REGIONE, IL COMUNE, LE PROVINCIE. Mi piacerebbe tanto che nelle condizioni del mio famigliare si trovassero le persone che hanno preso questa decisione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog