Cerca

Il delirio di onnipotenza

Preg.mo Direttore, l’altalena del rendimento dei Titoli di Stato ed il nervosismo della borsa sono la realtà che viviamo giornalmente nonostante tutte le più rosee previsioni, Casini in primis, che questo governo tecnico avrebbe apportato e risolto. Ed invece assistiamo al delirio di onnipotenza di Monti che continua a ritenersi la persona giusta nel momento e nel posto giusto dopo averci massacrato di tasse e portato molte famiglie italiane nel bacino della povertà. Che nulla fa per migliorare l’economia, per evitare la chiusura di fabbriche ed aziende, per garantire un posto di lavoro. Tutto questo perché la sua unica preoccupazione è il “toto-spread”. Sul quale sostiene di essere più bravo di Berlusconi. Per cosa poi, visto che lo spread è tornato ai livelli di novembre 2011? Ed inoltre dimenticando che il predecessore, per ogni provvedimento doveva prima guardarsi da un’opposizione che remava contro (la cui unica preoccupazioni erano le stupidaggini ed il gossip anziché il bene della nazione), figuriamoci se avesse proposto tutti quelli dolorosi ed impopolari per i quali lui, Monti, ha sempre chiesto la fiducia ad un Parlamento che continua a garantirgliela ed un Capo dello Stato che li avalla. Ancorché non sortiscano mai l’effetto sperato. Berlusconi l’avrebbero linciato, perché anche lui sarebbe stato capace di proporli. Non dovevano mica scomodare il professore. Si pensi alle assurde esternazioni della Bindi, la quale da un po’ di tempo ha perso il dono della parola, dedicandosi ai problemi dei gay, dopo aver asserito che l’avvento di Monti avrebbe ridotto lo spread di almeno 300 punti. Una pessima Nemo propheta in patria. Questo è il governo ed il Parlamento che meritiamo? Adesso parla anche Vendola, incapace di gestire una regione, figuriamoci uno stato. Che Dio ci aiuti, Direttore perché il salto nel vuoto non è piacevole ma è ciò che questi incapaci ci stanno preparando. Le rinnovo i sentimenti di stima perché Lei è uno dei pochi Direttori di quotidiani che riesce sempre ad essere obiettivo e critico verso questi imbonitori. Buon lavoro e buona giornata. VinFer.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog