Cerca

Spending Review. L'Arma benemerita costretta a sacrificare più di duemila giovani aspiranti

Caro Direttore, sono un potenziale vincitore del concorso per il secondo corso allievi marescialli dell'Arma dei Carabinieri. In questi giorni, a seguito di un comunicato degli organi di rappresentanza Cocer e Cobar, abbiamo appreso che l'Arma, istituizione più amata dagli Italiani, sarebbe costretta ad eseguire i seguenti tagli: "CONCORSO ALLIEVI CARABINIERI su 1738 posti in graduatoria saranno arruolati 241 - CONCORSO MARESCIALLI triennale su 490 posti in graduatoria saranno arruolati 150 - CONCORSO ACCADEMIA MILITARE su 50 posti saranno arruolati 40 - CONCORSO RUOLO TECNICO LOGISTICO UFFICIALI su 12 posti ne saranno arruolati 8." Ebbene, in momenti di crisi è giusto risparmiare, ma ciò che indigna profondamente noi giovani è sul come si sta provvedendo a farlo. La crisi la conosciamo bene e conosciame bene anche il problema della dicoccupazione giovanile. In un momento di difficoltà come questo noi giovani stiamo cercando di non arrenderci e, confidando nei valori e negli ideali che i nostri genitori ci hanno trasmesso, e di cui io personalmente vado fiero, stiamo cercando di costruire il nostro futuro, senza mezzi illeciti né tantomeno scorciatoie o quant'altro, ma semplicemente lottando, studiando e credendo nei nostri sogni. Il mio sogno da bambino era quello di diventare Maresciallo dei Carabinieri, essendo vissuto nell'esempio di mio padre che ha indossato la divisa con dignità, onore e dedizione per un lavoro che, sebbene non ci consentirà di vivere da ricchi, è in grado sicuramente di arricchire la nostra vita con grandi soddisfazioni! Per questo ho provato più volte questo concorso e quest'anno, con tanto studio, sacrificio e determinazione ho iniziato e portato a termine un iter lungo ed estenuante, fatto di tante prove fisiche, psico - attitudinali, di cultura generale e tecnica, fino ad arrivare al tanto rincorso traguardo. Ed ora???? Vengono fuori i tagli e la riduzione di ben l'80% dei posti a concorso, per un bando uscito solo un anno fa quando la crisi non era certo un miraggio! Non ho sicuramente le competenze tecniche per poter risollevare l'Italia, ma credo che una soluzione più indolore di quella prospettata in questi giorni per l'Arma dei Carabinieri dovrà pur esserci! Una soluzione che non scoraggi noi giovani, che non ci faccia perdere la fiducia nel futuro, nelle Istituzioni e nello Stato. Proprio per questo motivo chiedo a Lei di poter sensibilizzare quanto più possibile le Istituzioni affinchè il destino crudele a cui stanno per andare incontro più di duemila giovani venga risparmiato. Per questo chiedo di nuovo, a gran voce, che il mio\nostro messaggio venga reso noto all'opinione pubblica ed alle Istituzioni interessate affinché il nostro sogno di diventare SERVITORI DELLO STATO non venga infranto! Ed ora come non mai sentiamo sempre più nostre le parole del Sigor Genarale Carlo Alberto Dalla Chiesa: «Si nasce con gli alamari cuciti sulla pelle.». Grazie Direttore e buon lavoro!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog