Cerca

La nettezza urbana in Terra di Lavoro

Nel paese ove abito c'è un bar ove Tizio sta seduto a bere il suo caffè. Al lato opposto della strada un cassonetto che raccoglie l'immondizia,ancora rigorosamente indifferenziata. Arriva un tipo abbastanza giovane,robusto,zaino in spalla,che chiamerò Caio. Ha in mano due fogli di giornale che straccia in piccoli pezzi una volta giunto lì. Ma,con grande sorpresa di Tizio,invece di alzare il coperchio del contenitore per gettarvi dentro la carta,la lascia cadere per terra,a neppure trenta centimetri,e sì che la zona è immacolata,mica come certi sottoponti ove giace già di tutto e di più,quasi un invito ad aumentare quel più. Caio si ferma poco più in là per fotografare qualcosa,allora Tizio si alza,lo avvicina e gli chiede,indicando la zona di strada contaminata : "Buongiorno,mi scusi,potrebbe mica fotografare lì? ". Caio lo guarda,un lampo nei suoi occhi dimostra che vorrebbe fulminarlo seduta stante,e si allontana senza profferire verbo. Che abbia ragione Caio? Sul pavimento prospiciente il cassonetto,proprio ove è stata depositata la carta,c'è una scritta a colore giallo : Nettezza urbana...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog