Cerca

QUANDO IN SICILIA LA POLITICA LOCALE SI INVENTA DI TUTTO

0
Beni culturali, 6000 forestali stagionali impiegati nei siti archeologici siciliani Circa seimila operai forestali stagionali saranno impiegati nei lavori di manutenzione, custodia e accoglienza dei siti archeologici siciliani e delle aree di maggiore pregio naturalistico. E’ il frutto del protocollo d’intesa interdipartimentale presentato stamattina a palazzo d’Orleans, che coinvolgera’ gli assessorati della Regione siciliana ai Beni culturali, alle Risorse agricole, all’Energia, al Territorio e alla Formazione. Infatti, ha spiegato l’assessore al Territorio, Alessandro Arico’: “Il pre – Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica) ha gia’ autorizzato la spesa per coprire 50 giornate in piu’ di lavoro per i centunisti. Cio’ significa che, finita la stagione antincendio, il personale potra’ essere impiegato, nella manutenzione dei siti archeologici, da novembre a fine dicembre

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media