Cerca

QUANDO IN SICILIA LA POLITICA LOCALE SI INVENTA DI TUTTO

Beni culturali, 6000 forestali stagionali impiegati nei siti archeologici siciliani Circa seimila operai forestali stagionali saranno impiegati nei lavori di manutenzione, custodia e accoglienza dei siti archeologici siciliani e delle aree di maggiore pregio naturalistico. E’ il frutto del protocollo d’intesa interdipartimentale presentato stamattina a palazzo d’Orleans, che coinvolgera’ gli assessorati della Regione siciliana ai Beni culturali, alle Risorse agricole, all’Energia, al Territorio e alla Formazione. Infatti, ha spiegato l’assessore al Territorio, Alessandro Arico’: “Il pre – Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica) ha gia’ autorizzato la spesa per coprire 50 giornate in piu’ di lavoro per i centunisti. Cio’ significa che, finita la stagione antincendio, il personale potra’ essere impiegato, nella manutenzione dei siti archeologici, da novembre a fine dicembre

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog