Cerca

Sulcis, in fundo.

E adesso? Chi accorrerà ai cancelli della miniera del Sulcis dove 200 lavoratori si sono rinchiusi a 373 metri di profondità per sollecitare gli Illuminati membri del governo a far qualcosa per loro? Quanti giorni o settimane dovranno passare prima che qualche politico nazionale si accinga sull’orlo del pozzo che li separa dai viventi? Di certo, però, questi lavoratori hanno proprio sbagliato tutto, sui tempi. Se avessero iniziato la loro protesta perlomeno a ridosso del ferragosto, qualche Illuminato o qualche decano della politica avrebbe che so, magari in una giornata di cielo coperto o di pioggia lasciato le spiagge o le calette sarde per fare un salto, e soprattutto una foto, a indubbio vantaggio delle rivendicazioni operaie. I tempi sono cambiati, miei cari minatori. I politici, bisogna saper prenderli al volo. Non nelle montagne del Sulcis, ma, d’estate, rigorosamente in Costa Smeralda. Capito?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog